lavorare online dal camper immafine con cartello dream job

Lavorare online dal camper | I siti da dove ho iniziato


Il tuo sogno è lavorare online dal tuo camper, ma non sai da che parte iniziare? Sei arrivato nell’articolo giusto! Qui trovi i 2 siti che ho utilizzato per muovere i primi passi in questo mondo, ed iniziare a guadagnare dalla mia casa su ruote. Li condivido con il cuore, perché sono due strumenti gratuiti che mi hanno aperto la strada verso l’obbiettivo “nomade digitale”.

Chiara all'interno del camper di fronte alla finestra plexiglass laterale
My office

Fiverr e Upwork sono due piattaforme globali dove offrire i tuoi servizi, oppure candidarti ai tanti annunci di offerta di lavoro. Anche se ci sono posizioni più ricercate di altre, come ad esempio traduttori o disegnatori di loghi, le categorie sono tantissime e si trova di tutto. Puoi utilizzarle per ricavare un extra mentre viaggi o hai già un altro lavoro, oppure arrivare a guadagnare uno stipendio.

Per capire come funzionano, che lavori puoi trovare/offrire, e ricevere dei consigli preziosi per beginnerscontinua a leggere!

Lavorare online dal camper | Salta a bordo di Fiverr

lavorare online logo fiverr

Fiverr è un sito dove offrire le tue competenze, talenti e conoscenze creando degli annunci di vendita, in gergo gig, ed incontrare così clienti pronti a pagare per il tuo servizio.
Per farlo devi iscriverti al sito da desktop (gratuitamente) e creare il tuo profilo di venditore. Se utilizzi il mio link d’invito qui sotto, ricevi il 10% di sconto sul tuo primo acquisto sul sito….Approfittane!

lavorare online dal camper pagina d'iscrizione fiverr

Che servizi posso vendere su Fiverr?

Praticamente di tutto! Dalla creazione di loghi e siti, alla scrittura di articoli o assistenza amministrativa fino ad arrivare alla vendita di artigianato e a servizi originali come la registrazione di messaggi divertenti o dediche personalizzate sulla sabbia. Chiaramente alcune posizioni sono molto più richieste e pagate di altre, ma ci tengo a farti capire che davvero tutti possono trovare una nicchia e guadagnare. Ti basterà esplorare questo marketplace per capire quali servizi vendono di più, oppure prendere ispirazione per creare i tuoi. Fiverr è stato il sito dove ho iniziato a lavorare online dal mio camper…ricordo ancora il primissimo ordine ricevuto, creare un itinerario di 3 giorni a Tenerife per una coppia olandese.

Principali categorie di Fiverr

  • Grafica e design
  • Digital Marketing
  • Scrittura e traduzioni
  • Video e animazioni
  • Musica e audio
  • Programmazione e tecnologia
  • Dati
  • Business
  • Lifestyle e divertimento

Queste categorie presentano poi un’infinità di sotto categorie, proprio per rendere la ricerca degli acquirenti più facile, veloce e mirata.


Come creare le tue gig ed iniziare a vendere su Fiverr


Le gig si possono creare solo da desktop, mentre le puoi gestire anche dalla app sul telefono.
Dal tuo profilo di venditore devi selezionare “crea un nuovo servizio” e seguire le indicazioni. E’ davvero facile ed intuitivo!

donna con pc

Scegli un titolo per il tuo annuncio, seleziona una categoria e sottocategoria, il prezzo ed i tempi di consegna per il tuo servizio. Puoi includere nel tuo annuncio altri elementi come gli extra per costi aggiuntivi, il numero di revisioni ed altre opzioni. Aggiungi una descrizione del servizio, una o più fotografie ed altre voci opzionali come le domande e risposte più frequenti.

Più dettagliato e ricco sarà il tuo annuncio, più possibilità hai di attirare l’attenzione del cliente. Cerca di spiegare bene quello che offri, in modo che chi ti contatta abbia le idee chiare.

Per alcune categorie puoi creare un annuncio con 3 pacchetti a prezzi differenti. Per esperienza personale, questa formula funziona e vende meglio. Esempio: se fai editing di foto con Photoshop i tuoi pacchetti possono includere un numero di foto precise per prezzi e tempi di consegna differenti.

Se il cliente ti contatta e ha delle richieste particolari puoi discuterne ed inviare un’offerta personalizzata.


Come vengo pagato su Fiverr?

Quando il cliente acquista un tuo servizio, paga subito la somma che viene trattenuta dal sito fino alla consegna. Quando questa avviene, i soldi saranno visibili alla voce “guadagni” nel tuo profilo nei 14 giorni successivi. E’ bene precisare che il rapporto tra venditore e cliente è regolato da un vero e proprio contratto.
Per prelevare i tuoi fondi puoi scegliere tre metodi di pagamento:

  • Paypal
  • bonifico bancario
  • revenue card di Fiverr.

Il sito trattiene il 20% di commissione da ogni tua gig.


Consigli per nuovi venditori su Fiverr

  • Mentre in altri siti simili sono i freelancers a cercare e candidarsi per dei lavori, su Fiverr sono i clienti a cercare e trovare i freelancers tramite i loro annunci di vendita. Visto che la competizione su Fiverr è tanta, crea diverse gig mirate, che rispondano alla ricerca dettagliata del tuo potenziale cliente.
    Esempio: se sei un graphic designer, puoi fare una gig dove ti offri per creare volantini, una dove crei business cards, una dove crei annunci pubblicitari per riviste e via dicendo. Non creare gigs dove offri servizi “in generale”, altrimenti rischi di non essere trovato o rimanere sommerso sotto gli annunci di venditori presenti sul sito da più tempo.
  • Le recensioni sono la tua strada verso il successo! Il tuo obbiettivo su Fiverr è quello di ricevere sempre recensioni positive. Saranno queste a farti avere più visibilità sul sito, ad attrarre più clienti e a far apparire le tue gig sempre più in alto nella lista di annunci simili. Quando sei un nuovo venditore, la tua prima recensione positiva sarà importantissima, e ti farà ingranare sul sito.
  • Tariffe in linea con i nuovi venditori all’inizio e poi alza. Quando sei un nuovo venditore, per di più senza recensioni, sarà difficile che riceverai un ordine se le tue tariffe sono più alte della concorrenza. Dopo che avrai ricevuto le prime recensioni positive, puoi alzare le tue tariffe.
  • Quando usi Fiverr dalla app esiste una sezione “richieste del cliente” dove trovi annunci di lavoro ai quali puoi candidarti. Anche se è bene sapere dell’esistenza di questa opzione, gli annunci sono pochi. Se preferisci essere tu a candidarti per dei lavori, invece di postare i tuoi annunci di vendita, Upwork fa al caso tuo.

Approfitta di Fiverr come cliente

Come avrai capito a questo punto, su Fiverr c’è una grande scelta di professionisti e servizi da tutte le parti del mondo, spesso a tariffe davvero allettanti. Questo significa che oltre ad offrire, puoi trovare dei freelancers incredibili per i tuoi progetti, lavoro e formazione. Considera questa piattaforma come venditore, ma anche come cliente!

Se per esempio stai creando il tuo blog, o vuoi fare un restyling della tua presenza sui social media, trovi dei professionisti di primo livello pronti a realizzare il tuo logo, o il branding kit per il tuo business…di seguito ne trovi alcuni.

Su Fiverr trovi anche dei corsi interessantissimi per migliorarti come professionista, o acquisire delle nuove conoscenze e competenze. Ti consiglio di dare un’occhio perché la scelta e qualità dei corsi è considerevole

Lavorare online dal camper | Salta a bordo di Upwork

lavorare online upwork logo

Upwork è uno dei primi siti nati per mettere in contatto aziende con freelancers di tutto il mondo. Sul sito trovi tantissimi annunci di lavoro, suddivisi in categorie e sotto categorie, ai quali puoi inviare la tua candidatura. Da poco è possibile creare anche degli annunci di vendita proprio come su Fiverr, in gergo projects. Il primo passo da fare anche qui è iscriverti (gratuitamente) al sito e creare il tuo profilo. Il processo è un poco più macchinoso e lungo rispetto a Fiverr, ma se ci sono riuscita io puoi farlo anche tu!

lavorare online pagina iscrizione upwork

Come trovare lavoro su Upwork

Quando crei il tuo profilo, ti verrà chiesto di selezionare quali sono le tue competenze (skills). E’ bene che queste siano coerenti con la tua descrizione e con il tipo di lavoro che cerchi sulla piattaforma. Questo è importante perché in base alle voci che hai selezionato, il sito (o la app) ti mostrerà nella tua pagina “jobs” gli annunci di offerta di lavoro più affini al tuo profilo. In questa pagina hai comunque l’opzione di navigare altri annunci, inserendo parole chiave nella barra di ricerca.

Quando trovi un annuncio che t’interessa, puoi inviare la tua candidatura immediatamente o salvare l’annuncio e farlo in un secondo momento. Per inviare la tua candidatura devi utilizzare dei coins che il sito ti mette a disposizione. Quando li finisci, puoi ricaricarli al costo di 0,15C l’uno. Se il cliente accetta la tua offerta, il sito ti premia regalandoti dei coins.

Principali categorie di Upwork

Le categorie principali sono:

  • Consulenza amministrativa e contabile
  • Supporto amministrativo
  • Servizio clienti
  • Dati e analisi
  • Ingegneria e architettura
  • IT e networking
  • Legali
  • Vendita e marketing
  • Traduzioni
  • Web, mobile e software development
  • Scrittura

A queste categorie vanno aggiunte tantissime sotto categorie.

Come vengo pagato su Upwork?

computer e dollari

Una volta che il cliente accetta la tua candidatura, o sei tu ad accettare una richiesta del cliente, inizia un vero e proprio contratto di lavoro.
Puoi scegliere (o accettare) di essere pagato:

  • per progetto, quando consegni il servizio finale
  • per milestones (traguardi), e quindi a scaglioni durante il lavoro
  • all’ora, alla tariffa concordata

Dal tuo guadagno il sito trattiene il 20%, e puoi prelevare i tuoi fondi tramite bonifico bancario o Paypal.

Consigli per nuovi venditori su Upwork

  • E’ vero che sul sito trovi una mole impressionante di annunci di lavoro, ma sono tantissimi anche i freelancers che si candidano. Per avere più possibilità, scarica la app sul telefono e controlla spesso le offerte per essere tra i primi ad inviare una candidatura. Quando la invii, puoi allegare un messaggio. Fai capire che hai letto bene l’annuncio, e menziona quello che puoi apportare in maniera professionale ma anche un po’ originale per differenziarti dagli altri. Il cliente può vedere il tuo profilo, per questo è importante che sia curato.
  • Come su Fiverr, anche qui le recensioni dei clienti sono le tue migliori amiche! Candidati solo per lavori che sai di poter realizzare in maniera soddisfacente. Se decidi di creare anche degli annunci di vendita (projects), inizia offrendo tariffe in linea con i nuovi venditori, Una volta che hai ricevuto i primi lavori, e recensioni, puoi valutare un cambio nelle tariffe, e le tue candidature avranno più successo.

Devo conoscere l’inglese per lavorare Con Fiverr e Upwork?

Essendo delle piattaforme internazionali, conoscere l’inglese ti permette di attingere ad un bacino molto più ampio di clienti. Il livello richiesto dipende dai servizi che offri.

Non conosci l’inglese?

lavorare online logo fiverr

Su Fiverr puoi creare delle gig specificando in quale lingua offri il tuo servizio, o pubblicare annunci in italiano. Le pagine del sito sono tradotte in italiano, quindi è facile da navigare anche se non mastichi l’inglese.

Se vuoi migliorare il tuo inglese e le tue possibilità di guadagno, su Fiverr trovi freelancers che offrono lezioni online per tutti i livelli. Ti lascio qualche annuncio qui, e ricorda che se ti iscrivi con il mio link d’invito…ricevi il 10% di sconto sul tuo primo acquisto!
Se il tuo sogno è lavorare online dal tuo camper (e non solo), investire sulla tua conoscenza dell’inglese è una buona mossa.

lavorare online upwork logo

Upwork presenta pagine solo in inglese. Se non hai dimestichezza con la lingua, fatti aiutare da qualcuno ad aprire il tuo profilo. Una volta fatto, puoi candidarti alle offerte di lavoro che richiedono persone di madrelingua italiana. Per farlo ti basta inserire “italiano” nella barra di ricerca sulla pagina degli annunci (Jobs).
Se vuoi conoscere l’esperienza di una ragazza che trova lavori e clienti italiani su Upwork, ti consiglio questa diretta sul mio profilo Instagram.

Devo avere la partita IVA per lavorare su Fiverr e Upwork?

Questo punto andrebbe approfondito, ed analizzato caso per caso ma… se lavori saltuariamente sul sito, e rientri nella categoria di prestazione occasionale, non serve la partita IVA. Se invece hai rapporti di lavoro continuativi e stabili nel tempo, è il caso di prendere appuntamento dal commercialista e valutare che regime per lavoratore autonomo fa al caso tuo.

Lavorare online dal camper | Perché condivido la mia esperienza

Da quando condivido la mia esperienza su questi siti (e non solo) dal mio camper, la mole di “grazie Chiara, ora lavorare online non sembra più impossibile!” è impressionante. Questo mi ha spinto a parlare del mio percorso per diventare nomade digitale, soprattutto degli inizi. Perché è proprio al principio che la strada sembra troppo in salita, non si sa quali siti siano validi oppure una perdita di tempo, e anche le cose banali per gli altri non lo sono per te. Ci sono passata…

Lavorare online è intimidatorio se non si conosce questo mondo, ricordo bene la sensazione! Persi il lavoro durante il lockdown e tanti mi consigliavano di lanciarmi nell’ online, ma nessuno mi faceva vedere come (a parte pagando!). Lo ho scoperto strada facendo, e all’inizio dei consigli sarebbero stati oro! Ecco perché ci tengo tanto a condividere la mia storia… per incoraggiarti e supportarti!

Se ti va di fare un salto sui miei social, trovi più approfondimenti su questo argomento… e se pensi possano interessare altri, condividi questo articolo. E’ un grande supporto per il blog, e la creazione di contenuti come questo.
Vuoi lavorare online dal tuo camper, ma non sei sicuro che questi siti facciano al caso tuo… contattami e ne discutiamo insieme. Mi trovi anche qui sotto nei commenti per qualsiasi dubbio o domanda. Grazie!

Vuoi conoscere le ragioni della mia scelta di vivere in camper alle Canarie? Trovi tutto in questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *